Blog

Tutte le novità di AMS Pro Srl

COP26_Facebook-1.png

Cop26: accordo per veicoli pesanti a zero emissioni entro il 2040

25 Novembre 2021

24 Paesi, 6 grandi produttori di veicoli (la svedese Volvo, le statunitensi Ford e General Motors, la tedesca Daimler Mercedes-Benz, la cinese Byd e Jaguar Land Rover), 39 città, Stati e regioni, 28 flotte e 13 investitori "hanno espresso congiuntamente la loro determinazione affinché tutte le vendite di nuove auto e furgoni siano a zero emissioni entro il 2040 a livello globale e il 2035 nei mercati principali”.

Questo il punto centrale di una nota diffusa a margine della giornata dei trasporti all’interno della Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (Cop26) in corso di svolgimento a Glasgow. Un gruppo di ministri e leader dell'industria – prosegue la nota – si è impegnato a lavorare verso il 100% di vendite di nuove auto e furgoni a zero emissioni entro il 2040 o prima. Tra loro, "aziende come Sainsbury's e Paesi come Uruguay, El Salvador e Nuova Zelanda stanno oggi prendendo nuovi impegni per il 100% di veicoli a zero emissioni", seguendo le proposte fatte dall'Ue, dal Cile, dal Canada e da un certo numero di Stati Usa per garantire che tutte le nuove auto siano a zero emissioni entro il 2035.

La nota prosegue specificando che alcuni Paesi emergenti ed economie in via di sviluppo si sono impegnati a lavorare per accelerare l'adozione di veicoli a zero emissioni nei loro mercati, tra cui India, Ghana, Kenya, Paraguay, Ruanda e Turchia.

 

Regno Unito: impegno per eliminazione di auto e furgoni a benzina e diesel

Tutti i nuovi veicoli pesanti nel Regno Unito saranno a zero emissioni entro il 2040: il governo britannico conferma l'impegno, combinato con l'eliminazione graduale di auto e furgoni a benzina e diesel. Il Regno Unito – viene precisato in una nota – diventerà quindi "il primo paese al mondo a impegnarsi a eliminare gradualmente i nuovi veicoli pesanti non a zero emissioni che pesano 26 tonnellate o meno entro il 2035, e tutti i nuovi mezzi pesanti venduti nel Regno Unito saranno a zero emissioni entro il 2040".

Il governo britannico sta anche presentando un nuovo design per i punti di ricarica dei veicoli elettrici, che potrebbe diventare un'icona come la grande cassetta postale britannica, gli autobus rossi o il taxi nero. Lanciato nel padiglione del Regno Unito al Cop 26 e progettato insieme al Royal College of Art, il concept dà priorità all'inclusività e alla facilità d'uso, progettato con i consumatori, le amministrazioni locali e l'industria.
 

Nel 2040 i veicoli a zero emissioni copriranno il 70% delle vendite

L'annuncio arriva mentre una nuova ricerca di Bloomberg New Energy Finance, commissionata dalla presidenza britannica della Cop, mostra i progressi fatti nel mercato delle autovetture: Il 31% del mercato globale delle autovetture è ora coperto dagli impegni dei produttori per porre fine alle vendite di veicoli alimentati da combustibili fossili, rispetto a una quota quasi nulla del mercato all'inizio del 2021; le vendite globali di veicoli a zero emissioni sono cresciute significativamente dal 2019 da 2,1 milioni a 5,3 milioni; si prevede che i veicoli a zero emissioni saranno il 70% di tutte le vendite di nuove auto nel 2040 (una stima che è raddoppiata negli ultimi cinque anni); il 19% delle vendite di autovetture nel 2020 è avvenuto in Paesi che ora hanno una data di eliminazione graduale del motore a combustione interna, rispetto al 5% del 2019.


Torna all'elenco